Trust e imposte ipotecarie e catastali fisse – appello Agenzia Entrate respinto – CTR Lazio 7053/17

articolo a cura di:
Giovanni Perilli
Giovanni Perilli

pubblicazione:

 Imposte ipotecarie e catastali fisse per l’istituzione di un trust con trasferimento di beni immobili – appello Agenzia Entrate respinto – CTR Lazio 7053 /2017

La Commissione Tributaria Regionale di Lazio con la sentenza n. 7053/17 del 18.11.2017, respinge l’appello proposto dall’Agenzia delle Entrate avverso la sentenza di primo grado della CTP di Latina che aveva confermato l’imposizione in misura fissa di un atto di trust con trasferimento di beni immobili.

La Commissione si uniforma esplicitamente a  quando deciso dalla Cassazione con la sentenza n. 21614 del 05.10.2016, di cui riporta i passaggi significativi: ” (..) L’istituzione di un Trust “autodichiarato“, con riferimento agli immobili e partecipazioni sociali, con durata predeterminata fino alla morte del disponente/trustee, con beneficiari i discendenti di quest’ultimo, deve scontare l’imposta ipotecaria e catastale in misura fissa e non proporzionale …)”.

Decide, pertanto, che l’appello dell’Agenzia delle Entrate deve essere respinto e riconferma la sentenza di primo grado della Commissione Tributaria Provinciale che aveva accolto il ricorso proposto dalla contribuente avverso l’avviso di liquidazione con il quale la stessa Agenzia richiedeva il pagamento delle imposte ipotecarie e catastali in misura proporzionale.

sentenza CTR Lazio 7053/17

fonte: www-il-trust-in-italia.it

 

Potrebbero interessarti:

Questo sito utilizza Cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi